ATLA Formazione Associazione Culturale

Home » maestro

Category Archives: maestro

MA perchè capitano tutte a me?

Te lo spiego io il perchè. Molti prima di me l’hanno fatto e lo stanno facendo. Ora voglio dire anch’io la mia. La recente scomparsa di Paolo Villaggio, che per la maggior parte di noi è stato il Rag. Ugo Fantozzi, mi ha fatto pensare a come ognuno di noi causi la propria vita. Notoriamente era un mangione, lo si vedeva nei suoi film alle prese con piatti di pasta debordanti, addiritttura ho il ricordo di un film in cui veniva rimpinzato con un imbuto fino a scoppiare. putroppo però soffriva di diabete e non si curava molto a detta dei figli. Ha continuato insistentemente a perseguire le proprie convinzioni nella speranza, forse, di un intervento divino o soprannaturale che lo facesse magicamente guarire. Questo è l’atteggiamento che spesso le persone hanno. Evitano di lavorare su se stesse, in poche parole di curarsi, dove per “curarsi” intendo risolvere problemi che affliggono la propria vita dall’ambito fisico a quello relazionale, mentale, lavorativo, economico e via dicendo. Aspettano di svegliarsi un giorno “guariti”, senza il  minimo sbattimento. Questa è un’abitudine malata insegnataci dalla società moderna, un po’ alla “pigliati na pastiglia” che tutto passa. Eh no cari miei! non passa proprio un bel niente se non ci mettiamo in gioco. Non possiamo delegare un farmaco, il medico, il terapeuta, lo psicanalista, l’operatore olistico o chi per essi a risolverci i problemi. Dobbiamo essere noi a voler far luce una volta per tutte sui meccanismi che mettiamo in atto da anni e che ci portano immancabilmente allo stesso risultato di cui ci lamentiamo in varie forme, con dolori fisici o psicologici, con l’attrarre sempre lo stesso tipo di partner “sbagliato” (qui dovrei aprire una parentesi, ma lo farò in un post specifico), scegliere il lavoro che non soddisfa o non avere abbastanza soldi. Dobbiamo fare pulizia dentro di noi , certo farlo da soli non è semplice, c’è chi ci riesce e “tanto di cappello”, ma utilizzare una figura professionale di fiducia che ci aiuti, ci sostenga e ci dia le giuste “legnate sui denti” quando serve perchè non siamo in grado di vedere, è il regalo più bello che possiamo farci per uscire dal tunnel del lamento e del dolore. Recentemente una mia collega ed amica ha scritto un post su facebook sostenendo che non è necessario passare dalla sofferenza per evolverci. Posso essere d’accordo , putroppo però la maggior parte di noi occidentali non è in grado di fermarsi prima di schiantarsi. Non è allenato a riconoscere le dinamiche tossiche sul nascere ed esse lavorano per poi produrre un risultato sul piano fisico in termini di malattia. dolore, sofferenza o semplice fastidio per una situazione che non piace. Pochi di noi si dedicano alla meditazione ed hanno il tempo e la voglia di contattare sè stessi quotidianamente, ma si lascia sopraffarre dagli impegni di una vita frenetica o dalla malavoglia. Quindi si arriva da me in seduta o da chiunque altro in condizioni spesso disastrose e come “ultima spiaggia perchè lo ho provate tutte”, con la pretesa che in un incontro di Crystal Coaching Therapy si risolvano patologie croniche o problemi di lunga data. Io e gli altri miei colleghi non siamo dei santoni o Gesù Cristo che imponendo le mani guariscono lo storpio. non diamo medicine che mettono all’istante a tacere il dolore, anzi te lo facciamo vedere bene il dolore e ti restituiamo la tua responsabilità. Sì perchè siamo tutti autori della nostra vita e decidiamo costantemente come viverla sulla base delle nostre convinzioni conscie o meno. Questo discorso spesso urta le persone, ma è necessario prenderne atto e assumere i sani comportamenti che permettono di uscire dal problema o dalla malattia. Per farlo ci sono diverse vie  e nessuno ha la verità in tasca, io ho scelto la cristallo terapia e ho creato due metodi: la Crystal Coaching Therapy (CCT)  e la CEM (Corpo, emozioni e Mente Superiore) come modi per aiutare le persone a svegliarsi dal torpore e accendere una luce di consapevolezza. Coloro che riescono ad uscire dalla condizione di malattia sono quelli che hanno compreso le proprie dinamiche e smettono di dare ragione al problema scegliendo di uscire dal tunnel affrontando tutte le difficoltà che l’ego mette in atto per farli desistere. Solo i coraggiosi ce la fanno. Solo coloro che hanno maggiormente a cuore l’amore per se stessi e che sono pronti a mettersi in gioco fino in fondo. Una domanda mi viene rivolta spesso: “quanto tempo ci vuole per guarire?”, io rispondo spesso che non lo so, ognuno di noi ha convizioni più o meno radicate, volontà più o meno forte e fortunatamente non siamo tutti uguali. di una cosa sono certa: nessuno può farti cambiare se non sei tu a volerlo!

In conclusione, rispondo alla domanda nel titolo. Non è che tutte capitino a te, ma sei tu che alimenti nella tua vita un atteggiamento vittimistico e se smettessi di farlo da subito la tua vita cambierebbe in un attimo. Se non credi di non saperlo fare, ci sono molti allenatori che ti possono guidare e io sono una di quelli.

Con pace ed amore

Laura Alghisi

TARGET COACHI

TAROCCHI PER TUTTI

la-tarologia

Prosegue la rassegna di conferenze pubbliche ed aperte a tutti presso l’aula multimediale della Biblioteca Comunale di Cologne.

Giovedi 13 Ottobre alle ore 20,30 sarà il turno di Alice, la nostra Tarologa e Numerologa di ATLA formazione che porterà a tutti gli interessati una serie di informazioni riguardo la Tarologia.

Il termine Tarologia etimologicamente deriva dall’unione dei vocaboli: ‘taro’, cioè tarocchi, e ‘logia’, che significa discorso. Il termine fu coniato da Alejandro Jodoroswky per indicare una metodologia di lettura dei tarocchi al di fuori degli schemi  della tradizione cartomantica, ritenuti eccessivamente soggettivi ed arbitrari e finalizzati esclusivamente alla predizione del futuro.

Quindi anche i più scettici potranno ricredersi, la Tarologia non ha niente a che fare con le “sedicenti ” maghe televisive che predicano di vincite al lotto o di malocchi mortali.

Quello che viene tratto da questo tipo di lettura sono piuttosto dei consigli, non già delle profezie.

Lo scopo della Tarologia è quindi permettere il contatto dell’”interrogante” con la sua Interiorità (o  Anima), e ricevere da questa le “risposte” desiderate, risposte che ciascuno di noi cela già in sé e di cui le carte lo rendono solo  consapevole.

Per questo il tarologo ha necessità di studiare anche per anni il simbolismo dei Tarocchi in scuole qualificate per apprenderne la vera struttura attraverso un lavoro di espansione della propria consapevolezza e intuizione per porle al servizio degli altri.

Seppure i Tarocchi siano stati resi oggetti in questi ultimi anni di abusi di ogni sorta la Tarologia è secondo il parere di molti il modo più lineare per condurre una più profonda analisi di se stessi e  della propria essenza, uno strumento di conoscenza interiore: il mezzo per risolvere i dubbi e le varie problematiche della vita quotidiana nel più profondo rispetto delle personali libertà decisionali.

Vi aspettiamo quindi Giovedi con Alice e i suoi tarocchi, per introdurvi alla disciplina affascinante della Tarologia.

GEOMETRIE E NUMERI!

bn_wheel_outlanderitalia

Si sà che la Geometria ha a che fare con i numeri e viceversa. Noi di ATLA Formazione però vogliamo usare queste due materie scentifiche in maniera diversa, inusuale, ed energeticamente stimolante.
Parliamo delle situazioni formative che questa settimana proponiamo in sede, ovvero:
  • TRIANGOLAZIONI EMOTIVE
  • MABON
  • SECONDO LIVELLO DI NUMEROLOGIA: I NUMERI OMBRA
2
Partiamo dall’appuntamento di Lunedi 19 Settembre con Jlenia Adain Rodolfi, che ci faciliterà nel percorso di conoscenza propria interiore per la nostra crescita personale, attraverso il principio delle costellazioni familiari, andando ad osservare quali emozioni viviamo, come le viviamo e soprattuto quali ci bloccano sul nostro percorso evolutivo. Questa sarà la prima di sei serate a cadenza mensile che Jlenia terrà per darci gli strumenti migliori per la nostra “migrazione” al miglioramento personale.
mabonGiovedi 22 Settembre Alice de I TAROCCHI DI ALICE terrà la serata dedicata a MABON o equinozio d’autunno: L’equinozio d’autunno, Mabon come veniva chiamato dagli antichi Celti é la prima festività del semestre “oscuro”. Il termine oscuro non veniva però visto in un’ accezione negativa, ma al contrario,simboleggiava la Madre terra, che dopo aver dato i suoi frutti si preparava al lungo riposo invernale. Mabon essendo la festività dell’equinozio,  è anche tempo di equilibrio, visto che luce e buio sono uguali e astronomicamente dà inizio all’autunno. In natura tutto è stato compiuto, i raccolti sono stati effettuati, le foglie iniziano lentamente ad ingiallire e gli animali si iniziano a far provviste in previsioni dei mesi invernali. Per noi questo è tempo di bilanci, poiché abbiamo sotto gli occhi ciò che abbiamo seminato e raccolto nei mesi precedenti. Questo è anche il tempo di volgersi dentro la nostra interiorità: nella parte declinante della ruota dell’anno si viaggia dentro noi stessi, attraverso il buio per alla scoperta del mistero della trasformazione, che fa parte della vita stessa. Mabon, in effetti va vista come una festa iniziatica, volta alla ricerca di una nuova consapevolezza. Durante la serata andremo a celebrare Mabon, all’interno di un cerchio sacro, nel quale andremo a richiamare l’animale Totem, quella parte più ancestrale e istintiva di ognuno di noi la quale può aiutarci a scoprire nuovi lati di noi stessi, risorse, soluzioni creative e potenzialità che aspettano soltanto di venire alla luce. Per chi lo desidera può portare più oggetti come cristalli, amuleti, ciondoli, tarocchi..ad esempio da armonizzare all’interno del cerchio, e per chi vuole condividere ancora di più, suggeriamo di portare del cibo che ha fine serata sarà condiviso con il gruppo.
bruni-tarot-numerologia1Per tutta la giornata di sabato 24 Settembre, si terrà il corso di Secondo livello di NUMEROLOGIA: i numeri ombra. La numerologia è un’antichissima disciplina esoterica che studia approfonditamente il nome, il cognome e la data di nascita, la quale può aiutarci a scoprire quelle che sono le nostre risorse. All’interno di una carta numerologica conoscere i propri numeri ombra è fondamentale poiché aiuta a comprendere a fondo le paure e quelle parti di noi che spesso non accettiamo ( i così detti difetti..)e che poi la vita ci mostra sotto altre forme. Durante il corso della durata di un giorno, andremo alla scoperta dei numeri ombra, dietro ai quali si celano le antiche paure e ferite, con esercizi pratici e l’ausilio di letture davvero illuminanti, le quali aiutano a vedere le cose sotto una prospettiva completamente diversa. Questo corso inoltre vuole essere un valido strumento di consapevolezza che accompagnerà i partecipanti alla scoperta del proprio “lato oscuro” in modo da aiutarli a meglio comprenderlo, accoglierlo e trasformarlo. Sì perché l’ombra è la chiave per accedere a quei famosi talenti! Il corso è strutturato in modo da essere aperto a tutti, poiché non è così fondamentale aver partecipato al primo, che comunque si può sempre fare in un secondo momento.
Cosa aspettate quindi? Prenotate i posti chiamando il 3270639889 (Laura) per cominciare ad entrare nel magico mondo dei numeri e della geometria energetica!!

MEDI-TI-AMO!!

IMG_2262

Quando sentiamo la parola  ‘meditazione’, immaginiamo sempre un uomo,anziano, eremita e isolato in un contesto naturale mozzafiato,  conscio dei propri mezzi e delle proprie potenzialità. Questo è perlopiù l’immaginario che ci viene proposto dalla letteratura e dalla cinematografia. Non deve essere sempre così lontano dalla realtà…anzi..

La meditazione non è una filosofia, tantomeno una religione. Non bisogna credere in niente. È solo un modo di vivere.

Perché meditare? Perché la meditazione consente di ritornare in contatto con il proprio Io, con la parte interiore che è stata soppressa. Ci si riappropria così di un’umanità che abbiamo perduto quando siamo cresciuti. Sì, perché i bambini sanno meditare. Non è questione di Oriente e Occidente.
Per l’uomo moderno e per i ritmi di vita che sostiene, non è facile meditare, ma è possibile e auspicabile. Bisogna tornare a essere sensibili e attenti al ritmo della vita intorno a sé. Bisogna cominciare a ri-prendere cura di noi stessi e ri-cominciare ad marci, perchè solo amando noi stessi possiamo amare ciò che c’è all’esterno.

Spesso si va in ritiro per un po’ di giorni per aiutare la mente a scollarsi dalla realtà, e può, anzi sicuramente è una scelta che se fatta nella piena consapevolezza, amplifica il beneficio che la meditazione profonda porta. E’ anche vero che basta cominciare come si può, in ambienti casalinghi, da soli o in gruppo, grazie a persone che sono in grado di guidarci attraverso la loro voce, la loro conoscenza e pian piano farci abituare a questa pratica che porta nella nostra vita un benessere psico-fisico profondo.

Noi ad ATLA Formazione da più di tre anni nei nostri programmi formativi abbiamo inserito costantemente la meditazione come pratica nelle serate, nei corsi e nei percorsi che offriamo ai nostri associati.

Per dare l’opportunità ai nostri associati di farlo ancor più costantemente e per tutte le persone che si vogliono avvicinare a questa pratica e alla nostra associazione, da Giovedi 28 Gennaio parte l’iniziativa voluta dalla nostra Presidente Laura Alghisi dal titolo “MEDI-TI-AMO”. Una serie di incontri mensili gratuiti per tutti gli associati GOLD che saranno proprio specifici per andare a ri-contattare la nostra parte più intima e profonda e lavorare sull’amor proprio.

Perchè in fondo è questo che conta:l’AMORE.

 

IL II° LIVELLO REIKI

reiki II livello-1
Ci stiamo avvicinando a Domenica, giorno in cui gli studenti della scuola REIKI di ATLA Formazione potranno sperimentare una nuova fase di REIKI attraverso il seminario di II° Livello.
Siamo pronti per continuare il nostro cammino di crescita personale e spirituale e, essendo la consapevolezza un processo graduale, il Metodo REIKI ci accompagna seriamente e serenamente-attraverso i vari livelli- ad un’esplorazione sempre piu’ profonda, passando dal piano fisico a quello mentale ed emozionale, attraverso il II Livello.
Attraverso questo Seminario lavoreremo insieme, grazie a varie esperienze, sui tre livelli della mente: Conscio- Inconscio e Superconscio, attraverso la trasmissione e l’utilizzo dei 3 Simboli la cui origine risale agli antichi Sutra scritti in sanscrito ritrovati, come ci viene tramandato, dal Maestro Usui.
Il II livello è un’ Esperienza molto importante per riportare il nostro piano mentale ad uno stato di equilibrio con ogni altra nostra parte, sottraendogli il ruolo di protagonista( una mente al nostro servizio, non la nostra padrona), dandogli il suo posto in un rapporto armonico con corpo e spirito.
L’espansione della coscienza che ne deriverà, porterà il coraggio di cambiare gli aspetti della nostra vita in cui non ci riconosceremo piu’ e ci accompagnerà dolcemente a vivere con consapevolezza nuove Realtà e Dimensioni del nostro Essere

COSA FAREMO INSIEME?

Durante questa intensa giornata di trasmissione e condivisione impareremo l’uso dei Simboli attraverso i seguenti trattamenti:
-Trattamento Mentale
-Autotrattamento Mentale
-Trattamento Mentale a distanza
-Trattamento alle Situazioni
-Trattamento alla Causa di un problema
-Trattamento del Superamento di una difficoltà personale
-Trattamento in relazione alla Rielaborazione di un Lutto
-Trattamento di gruppo a distanza a situazioni presenti o future
-Lavoreremo inoltre sull’ uso creativo delle immagini mentali attraverso specifiche visualizzazioni e verbalizzazioni.
-Impararemo infine modalità di “protezione” personale nei confronti di situazioni potenzialmente destabilizzanti e l’ armonizzazione degli ambienti grazie ai simboli ricevuti a questo Livello.
Un Programma ambizioso, ma sicuramente all’ altezza di chi sta affrontando con Onestà di Cuore e Mente, questo meraviglioso viaggio interiore.

E, non da ultimo,dato che mi conoscete, sapete che vi accompagnerò a vivere esperienze Creative con i Simboli stessi (danzeremo i simboli, ci immergeremo in loro e li faremo penetrare in noi), oltre che spunti di riflessione profondi e significativi.

Ci vediamo presto, da Cuore a Cuore, Maria Luigia
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: