ATLA Formazione Associazione Culturale

Home » preghiera (Pagina 2)

Category Archives: preghiera

SI AVVICINA HALLOWEEN

HALLOWEEN

La Gratitudine

La gratitudine o atto del ringraziare Dio per tutto ciò che abbiamo nella vita era una buona abitudine del passato che pochi portano avanti e che a mio parere andrebbe riscoperta e applicata quotidianamente.

il sentimento di gratitudine

Il sentimento di gratitudine é una forza che ti aiuta a guardare la vita da un altro punto di vista, anche quando le cose sembrano andare storte. Se ti ricordi ogni giorno di ringraziare per i tuoi affetti, la casa che possiedi, il cibo, i vestiti, la tecnologia, gli animali, la salute, il denaro e tutto ciò che sei, inizi a vedere la vita un po’ più rosa e a smettere di lamentarti.
Spesso le persone perdono ore del nostro tempo prezioso a criticare se stessi o gli altri, piuttosto che usare un pensiero costruttivo di gratitudine. Viviamo in un mondo di benessere dove abbiamo tutto più che a sufficienza e continuiamo a volere accumulare di più , facendo più rate che vanno pagate con maggiori ore di lavoro. Il risultato? Trascurare se stessi, la famiglia e gli amici. Così si ricomincia a lamentarsi che non  c’è tempo e se liberiamo il tempo diminuiscono i soldi. E via andare…….invece NO! STOP!

Ecco un esercizio di consapevolezza. Inizia a fare la fotografia della tua vita compilando uno strumento molto semplice ed efficace: la ruota della vita che trovi facilmente in rete. Questa ti permetterà di renderti conto del tuo status attuale. Poi affidati ad un coach che ti possa aiutare a leggerla in maniera consapevole.

Un esercizio che compio io stessa e, che spesso consiglio ai miei clienti,  é quello di ringraziare al mattino per essersi svegliati e poi la sera per le cose belle che sono successe durante il giorno. Si tratta di una preghiera casalinga che ti permette di orientare la tua energia al positivo per vivere meglio.
In seconda battuta puoi inserire anche una cosa che ritieni ti abbia fatto soffrire o che non ti é piaciuta affinché tu possa imparare da quell’esperienza senza giudicar la negativa e quindi funzionale alla tua crescita.

La Gratitudine è uno degli ingredienti principali di una vita piena e soddisfacente! Provare per credere!

Laura

REACH YOUR GOALS…TRASFORMA I TUOI SOGNI IN OBBIETTIVI

Questo è il nome che ho ideato per il mio corso sugli obbiettivi che prossimamente presenterò a chi si riserverà l’opportunità di sentire un punto di vista diverso.

Cosa serve per raggiungere un obbiettivo? Serve forse una dote speciale? una mente fuori dal comune? tanti soldi? una famiglia che ti aiuti?  No l’ingrediente principale sei TU e la TUA capacità di fluire con il cambiamento e metterti continuamente in gioco per migliorarti ed indirizzarti verso le mete che ti prefiggi di raggiungere nella vita. Tutto il resto è solo lo specchio della tua condizione attuale. E’ partendo da TE, dall’analisi della tua condizione attuale che puoi capire a che punto sei del percorso chiamato “vita”. Molte persone semplicemente sopravvivono e non si fermano mai ad entrare in contatto con loro stessi. Semplicemente credono di subire ciò che succede.

Nel tempo abbiamo perso la bella abitudine di pregare al mattino ed alla sera e prima di mangiare per ringraziare di avere del cibo sul tavolo, perchè troppo presi dalla frenesia del mondo moderno. Nel bellissimo libro “La scienza perduta della preghiera” si riscopre qual’era il significato di questa pratica in tempi antichi, la preghiera era una sorta di meditazione per entrare in contatto con noi stessi ed allo stesso tempo ricordare di essere fatti della stessa sostanza di Dio e quindi capaci di far succedere nella nostra vita tutto quello che deriva dalle nostre convinzioni. Riscoprendo la nostra capacità di creare la realtà e diventandone consapevoli, smettiamo di lamentarci per quello che accade e iniziamo ad essere parte attiva in questo processo. Noi non siamo l’effetto del mondo che vediamo ma siamo la causa di ciò che succede. Guardando il bicchiere mezzo pieno, chiediti: come si è riempito?

Possiamo dunque allenare la nostra capacità di creare, anziché continuare a lamentarci del mondo, della società, di noi stessi.  Ci vuole fiducia in noi stessi, parola che ha la stessa radice di Fede. Nulla accade per caso e se stai leggendo questo post significa che l’argomento ti ha incuriosito e ti invito a riconoscere che qualcosa dentro di te si è già mosso verso una consapevolezza diversa. Basta porre l’attenzione su un pensiero o un argomento, perché questo venga a galla e si manifesti. Quindi ti lascio con un piccolo esercizio quotidiano: Appena apri gli occhi al mattino esci dolcemente dalla dimensione onirica in cui sei bravissimo a creare la tua realtà e sfrutta questo momento potente per dedicarti da 1 a 5 minuti non di più per ringraziare per tutto ciò che hai, facendo un breve elenco mentale, l’energia della gratitudine è potente perchè genera un senso di sollievo e ti porta in una condizione positiva per affrontare la giornata. SE inizi la giornata con un atteggiamento di questo tipo non puoi che avere una giornata positiva 🙂

Ricordati che Dio ci da solo prove che possiamo superare, quindi poniti in una condizione di wu wei: pazienza e fluire, meno resistenza opponi a ciò che ti accade e prima ti liberi di una condizione che non ti piace. Vivi nel presente con consapevolezza di ciò che stai facendo per poter così liberare il tuo futuro.

A NEW WAY TO PRAY

Ti è mai successo di pensare ad una persona e poco dopo ricevere un contatto da essa?  Ti è mai capitato di porre una domanda a te stesso e vedere che l’Universo ti risponde con la strofa di una canzone o il testo di un cartellone pubblicitario?

Questo è il modo con cui Dio si manifesta dimostrando che siamo collegati e parte del Tutto. Mi piace usare un “modo moderno di pregare” in cui chiedo di essere aiutata ….e le risposte arrivano in maniera del tutto inaspettata. C’è chi dice che è difficile e che son tutte suggestioni, intanto se ci si allena a leggere tra le righe si diventa più abili e fluidi a cambiare direzione verso l’opportunità più favorevole. Lasciarsi andare al fluire della vita non significa andare a zonzo come i babbei senza una meta, bensì avere ben in mente l’obbiettivo da raggiungere affidandosi a Dio per trovare la modalità. La Fede vera è una certezza interiore che la meta verrà raggiunta  nei tempi e nei modi stabiliti non da noi ma da Dio. Spesso le cose poi non vanno come vorremmo. Il motivo è molto semplice: se la vita che stiamo conducendo ora non ci soddisfa è proprio perchè applichiamo uno schema non corretto e la risposta naturale è: cambiarlo. Ci vuole coraggio e pazienza per realizzarsi nella vita. Solo chi è allineato col proprio intento non molla e arriva a coprire l’ultimo miglio, dove tutto accade e i sogni si realizzano.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: