ATLA Formazione Associazione Culturale

Home » Posts tagged 'Maestro'

Tag Archives: Maestro

SII MAESTRO DI TE STESSO

Sii maestro di te stesso

Mi piace prendere spunto dalla vita e dai fatti che sento per scrivere ciò che mi ispirano.
Stamattina mentre stendevo i panni ( eh sì confesso che i miei migliori post arrivano quando meno me lo aspetto e soprattutto senza sforzi imposti) ho ripercorso mentalmente gli accadimenti legati a persone generalmente considerate di ispirazione ed esempio o che hanno ispirato me direttamente.
Mi sono resa conto che idealizzare il “maestro” e credere che sia infallibile é una trappola in cui si cade quando si é deboli, quindi spesso quando si è all’inizio del proprio percorso di crescita.  L’idolatria andrebbe indicata tra i peccati capitali poiché rende le persone schiave inconsapevoli degli insegnamenti ed indicazioni del maestro. Costui può solo indicarti un modo per vivere che, oltretutto é basato sulla sua esperienza e che non necessariamente va bene a livello universale. Si tratta di un retaggio derivante dalla figura di Gesù che, essendo stato identificato come l’incarnazione di Dio, ha dato origine al condizionamento di massa per cui molti seguono l’esempio di uno senza mettere in discussione la veridicità di ciò che suggerisce. Ricorda che Gesù era Gesù e più nessun altro sarà così.
È ora di svegliarsi! Esistono molte persone che si ergono a maestri, ognuno con le proprie caratteristiche d’eccellenza , i propri successi ed insuccessi. Questo fa di loro dei grandi uomini o donne e non degli dei infallibili. Oltretutto siamo su questa terra per fare esperienza ed abbiamo diritto di sbagliare per imparare come fare meglio. Prendere dalle labbra di un’altra persona che riteniamo più “grande” fa di noi degli eterni bambini che aspettano le indicazioni dei genitori per procedere. Ma anche ai bambini per crescere deve essere concesso di commettere errori, perché é proprio grazie a questi che crescono adulti consapevoli avendo trovato il proprio percorso. “Ci vuole umiltà” diceva sempre mio padre, é vero ma non perché bisogna prendere per buono tutto ciò che arriva da una persona che ergiamo a grande,ma dobbiamo saper discernere e scegliere ciò che é meglio per noi. Non c’è  niente di peggio che sbagliare perché hai ascoltato solo il parere di un’altra persona. Piuttosto allenati ed impara ad ascoltarti perché con un’attenzione consapevole impariamo a conoscerci ed a scegliere per noi stessi ciò che é meglio. Dio ci da sempre ciò di cui abbiamo bisogno. Con questa fede nel cuore sapremo che anche gli errori sono funzionali alla nostra crescita.
Quindi diffidate da chi da indicazioni non richieste o ha la pretesa di saperne più di voi su ciò che per voi é meglio fare o evitare.

Coraggio ragazzi prendete in mano la vostra vita e crescete!

IT’S A KIND OF MAGIC

La vita è una magia. Sai quali sono gli ingredienti ma il risultato a volte è sorprendente. Ti eserciti e fai di ogni errore una leva di miglioramento. Quando sei consapevole, ovvero sai vivere nel presente, vedi l’apparente ostacolo come un trampolino su cui saltare per fare un grande balzo in avanti.

 

 

 

 Il mio maestro è una persona che sa trasformare ogni difficoltà in punti di forza per creare qualcosa di ancora migliore, anzi proprio grazie a quella difficoltà si genera abbondanza e nuove opportunità. Ed io ora sto imparando da lui.

La magia consiste proprio in questo, puoi programmare la tua vita stabilendo gli obbiettivi che vuoi raggiungere, ma questi arrivano solo quando sei pronto a ricevere, con il cuore ricco di gratitudine. Se continui a lamentarti di come va la tua vita, ti circondi inevitabilmente di persone che la pensano come te e fomentano il lamento, succede quindi che ti sintonizzi su onde negative che non ti permettono di fluire e ti rendono tutto pesante, grigio, insormontabile. Quando decidi di dire :”basta!” ecco che accade la magia. Avviene il cambio di percezione e cominci a vedere piccoli spiragli di luce e riprendi fiato. La grande opportunità è di imparare ad entrare ed uscire dalle situazioni “spiacevoli” proprio perchè le hai create tu, impara a ringraziarle ed a vedere oltre…e nei momenti in cui non vedi tu, se sei circondato dalle persone che sono in grado di tirarti su, chiedi aiuto e ti sarà dato.

Non avere la presunzione di credere che puoi fare tutto da solo, abbi l’umiltà di chiedere aiuto e anche quando credi di essere solo al mondo, hai pur sempre Dio il quale, non dimentichiamoci, è Colui dal quale tutto scaturisce e dove tutto si genera. Ricordiamoci ogni tanto di rivolgerci a Lui con gratitudine per ciò che siamo e per chiedere come fare per evolverci, le risposte potrebbero stupirci, in quanto non sempre sono quelle che ci aspettiamo, a quel punto respiro profondo e piccola disponibilità a guardarle come opportunità, ecco che avviene la magia. Essere grati scatena un’energia potente che ci fa realizzare gli obbiettivi. Quindi alleniamoci a ringraziare ogni giorno per tutto quello che accade e ad affidarci a Dio nei momenti belli ed in quelli brutti.

Never give up! Non mollare mai!

Quel simpaticone del cervello rettile

Le persone quando sono vicine ad un grosso cambiamento si ritraggono per paura. Non ti è mai capitato di sentire un misto di attrazione e repulsione verso un passo da compiere che ti avrebbe poi portato a cambiare direzione nella vita?

Pensa a quando la gente si sposa. C’è una grande felicità e al contempo tanta ansia che si genera per un momento così bello che è stato scelto con attenzione e spinti dall’amore profondo verso colui o colei con cui ti stai per unire. Dentro di te però ti rendi conto perfettamente che la tua vita sta cambiando in maniera radicale e sei felice per averlo deciso, ma non puoi essere conscio di tutti i pensieri che la tua mente genera.

Un altro esempio è quando decidi di diventare genitore. C’è una gioia immensa e al contempo ci sono momenti di dolore e preoccupazione.

Insomma quando la vita ti mette davanti a momenti cruciali che tu ne sia consapevole o meno il cervello rettile si mette in allarme e ci sono reazioni che sembrano remarti contro. Pensa che reagisci solo a uno stimolo del cervello rettile che ti crea reazioni incontrollate e non ragioni più.

Quando una persona di offre la grande occasione di metterti in gioco e fare un’esperienza che a qualche livello il tuo subconscio percepisce che ti cambierà la visione della vita…allora fuggi..inventi le scuse più disparate per non affrontare questa opportunità. Io ti suggerisco di analizzare bene cosa succede dopo aver letto questa pagina e poi scegli e  decidi di percorrere la strada verso la tua libertà.

Basta bla bla ora è tempo di fatti! Io ho attraversato la soglia  e posso indicarti la via per camminare con me. La scelta sta a te. Che fai ancora lì? Chiedimi come attraversarla!

TARGET = OBBIETTIVO

Gli obbiettivi si raggiungono passo dopo passo. Esistono formule, tecniche e quant’altro ma qui la magia non funziona. In realtà ci sono dei passi da compiere guardandosi dentro.
Il primo passo verso il raggiungimento degli obbiettivi è “fare come se”.
In quel momento offri la tua piccola disponibilità e goccia a goccia ti trasformi in ciò che vuoi diventare. A me infatti è successo così (mi piace portare ad esempio la mia esperienza personale, in quanto credo che sia il miglior biglietto da visita che si possa presentare).
Dopo dieci anni di formazione nell’ambito della crescita personale, ho scoperto grazie al percorso istituito da Daniele Bogiatto quel’è la mia missione di vita.
Ho capito che avrei sperimentato un sentimento di felicità sempre maggiore solo se fossi diventata un esempio per le persone che desiderano migliorare la propria vita. Ho scelto così di creare la figura di Target Coach, perchè una delle mie caratteristiche di punta è la determinazione.
Di recente, infatti, dopo un’esperienza formativa potente negli USA,  ho scoperto come aumentare il mio indice di determinazione e focalizzazione ed ho scelto finalmente di spiccare il volo verso il mio obbiettivo e ho compiuto il secondo passo: “diventare la persona che vuoi essere”.
Ho scelto con calma e fermezza sorprendenti di lasciare il lavoro da segretaria, che stavo svolgendo con dedizione e passione da ormai quasi 11 anni. Quando senti che è la tua strada non puoi fare altro che seguirla. La paura di sbagliare e di non farcela è sempre dentro di me e ogni tanto la vocina diabolica si fa sentire, ma grazie all’ allenamento continuo di apertura mentale, mi sento ora in grado di gestirla. Ho fiducia in Dio che  mi ha messo sul cammino delle persone straordinarie a cui ho detto sì e che so che mi sosterranno in momenti difficili e che gioiranno con me nei momenti belli.
Di conseguenza viene il terzo passo: la costanza.
Dopo essere diventata target coach ufficialmente è necessaria ancora più determinazione e costanza per proporre la propria figura professionale e, grazie agli insegnamenti appresi nei camps di Daniele, mettere in atto delle strategie di marketing efficaci con piccoli obbiettivi quotidiani. Per arrivare in vetta ogni tanto bisogna piantare un gancio sulla parete e passo dopo passo si arriva in cima.
Io ho scelto una vita appassionata e voglio circondarmi di persone che la pensano come me o che mi scelgono per imparare a pensarla così. Astenersi perditempo e frignoni 🙂
Se anche tu vuoi metterti in gioco e hai voglia di regalarti un corso di 3 giorni che ti può aiutare a vedere il mondo da un punto di vista diverso, contattami e ti regalerò questa straordinaria opportunità. Iscriviti e  vieni con me al Life Matrix Lab il 2-3-4 Marzo. Come fare? Contattami e sarò felice di darti questa possibilità allo straordinario prezzo di 97 €+IVA anzichè 497. Affrettati i biglietti super scontati sono limitati.

http://lifematrixlab.bogiatto.it/lifematrixlab/

IL RE E’ NUDO

Ebbene sì. Smettete di illudervi che possiate mettere la vostra crescita nelle mani di un’altra persona che viene comunemente chiamata maestro. Non è così perchè sarebbe troppo facile farlo, al primo fallimento tutti pronti a puntare il dito (dimenticandosi che ce ne sono ben 4 rivolti verso se stessi, ma lasciamo perdere). Se non riesci a raggiungere i tuoi obbiettivi prenditela solo con te stesso!

Dio ci ha creato estendendoci le sue caratteristiche creative. Ciò significa che siamo noi a creare la nostra realtà.
Possiamo aver speso fior di soldi per frequentare decine di corsi, per acquistare e leggere milioni di libri e non aver capito un tubo di cosa significhi crescere.
Crescere a mio parere significa fallire e rialzarsi imparando dagli errori e diventando ogni volta una persona migliore.  La tentazione di affidare l’allineamento del proprio avere all’essere di un’altra persona è molto forte, perchè ci dimentichiamo di essere gli autori della nostra vita, cancelliamo dalla nostra mente che quando realizziamo qualcosa nella vita è frutto del nostro intento, sia in senso positivo che in senso negativo. La grandezza di una persona sta nel sapersi rialzare dopo la caduta e dopo essersi ripresi dallo sconforto e leccati un po’ le ferite (eh sì siamo esseri umani non dimentichiamolo).  Viviamo in questo mondo e dobbiamo sottostare alle sue regole, ma dobbiamo sapere a che gioco stiamo giocando.

Può sembrare un paradosso, ma è proprio quando siamo nello sconforto, nella confusione e nella paura tanto da non vedere la via d’uscita che ci basta girarci per avere un bel portone
pronto da aprire per fare un salto quantico di portata incalcolabile. Qui è il momento di chiedere aiuto al maestro che si materializza per rispondere alla nostra richiesta.
Tutti noi siamo persone determinate, solo che spesso ci troviamo ad usare la caratteristica della determinazione al contrario, cioè piuttosto che usarla a proprio favore per raggiungere degli obbiettivi positivi, la usiamo creando una realtà che solo in apparenza non è ciò che noi vogliamo, ma che ad un certo livello abbiamo chiesto.

Tutto sta nel riconoscere che siamo determinati ed imparare come si impugna l’arma della determinazione a proprio favore, non dimenticandoci mai che con le nostre scelte influenziamo il mondo che ci circonda.

Laura Alghisi TARGET COACH

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: