ATLA Formazione Associazione Culturale

Home » Posts tagged 'vita' (Pagina 3)

Tag Archives: vita

Conferenza gratuita LA PSICOFELICITA’

L’AUTOSTIMA – CONFERENZA GRATUITA

atla9-03-17_lautostima-01807

Gli obbiettivi e la legge di attrazione

cambiamento2

“Cos’ho fatto oggi per realizzare il mio progetto di vita?”

Questa è la frase che dovremmo tutti scrivere su un post-it e incollarla sul frigorifero, sullo specchio del bagno o dove guardiamo ogni sera prima di andare a letto. Io periodicamente lo faccio e ve lo consiglio, poiché vi aiuta a rifocalizzarvi su ciò che volete realizzare.

Se stiamo bene così e non abbiamo l’ambizione di stare meglio, bene. Ma io personalmente non credo a coloro che si raccontano la favola che non hanno obbiettivi, poiché anche alzarsi al mattino con il sorriso può essere un obbiettivo di tutto rispetto e ottenerlo non è uno scherzo. Quindi alla luce di questo tutti noi abbiamo obbiettivi e progetti più o meno grandi e importanti da realizzare. Purtroppo però soffriamo in tanti di una malattia grave ma curabile: la “rimandite”. Ovvero tendiamo  a rimandare domani, a  quando avremo più tempo o più soldi o più salute, il compimento dei passi necessari per realizzare i nostri obbiettivi. Anche avere più salute o risolvere un piccolo o grande disturbo fisico può essere considerato un obbiettivo. Io mi occupo di cristallo terapia, tra le tante cose  e spesso mi rendo conto che le persone non riconoscono che la vita è un continuo susseguirsi di obbiettivi, raggiunti o meno. A volte è meglio non raggiungere una meta che ci siamo prefissi se quest’ultima non è in linea con il nostro percorso di vita. Eh già, perché spesso non siamo consapevoli di ciò che davvero vogliamo e ci diamo obbiettivi a casaccio o comunque non allineati, salvo poi lamentarci che non li raggiungiamo e credere che la legge di attrazione non funzioni.

Si tratta di una legge universale al pari della legge di gravità, quindi se crediamo che non raggiungeremo facilmente un obbiettivo ecco che questo molto probabilmente accadrà. “Ma perché?” vi starete chiedendo. Presto detto: la legge di attrazione vi darà sempre ragione. Se credete che non diventerete mai ricchi o che non guarirete mai da quella malattia che vi portate dietro da anni, succederà proprio così! Quindi bisognerebbe fare un po’ di pulizia mentale ed eliminare tutte quelle convinzioni limitanti che ci rendono infelici e brontoloni. Come? ci sono molti modi. C’è chi sostiene che bisogna ripetersi frasi potenzianti allo specchio per 21 giorni. Questo metodo ci permette di sostituire una cattiva abitudine con una nuova e studi clinici hanno dimostrato che sono necessari 21 giorni affinchè si crei una nuova sinapsi. Quindi vi invito a provare. Oppure potete partecipare al mio corso dove apprenderete utilissime tecniche pratiche per lavorare efficacemente sui vostri obbiettivi: “Reach your Goals! Trasforma i tuoi sogni in obbiettivi”, giunto alla 5° edizione e che si svolgerà domenica 24 Aprile dalle 10 alle 18 presso la sede di Atla Formazione a Cologne.

A proposito, la quota di partecipazione è in promozione fino a domani. Per informazioni chiamatemi al 327/0639889.

Con pace ed amore!

Laura Alghisi

Target Coach e insegnante certificata di bioenergetica dei cristalli

PERCHÉ LA LEGGE DI ATTRAZIONE NON FUNZIONA SEMPRE?

20131106-122557.jpg

CHIEDERE

CREDERE

RICEVERE

Sono i tre passi perché la tanto famosa (ma ai più poco conosciuta nei meccanismi profondi) Legge di Attrazione.

Molti si fermano al primo passo: “chiedere”. Chiedono di tutto senza pensare che serve una fede profonda e incrollabile per ottenere ciò che abbiamo chiesto. Spesso si fermano a “tre passi dall’oro” (libro che consiglio caldamente di leggere) e smettono di scavare perché sono stanchi, perché sono sfiduciati, perché hanno attorno persone depotenzianti o semplicemente invidiose della loro ambizione tanto da tentare anche inconsciamente di affossarli.

Più bravi sono coloro che arrivano al secondo passaggio, ovvero credono che otterranno ciò che hanno chiesto ma, fino ad un certo punto. Infatti spesso si impegnano, usano la loro energia concentrandola verso l’obbiettivo e la cosa chiesta sta per arrivare, anzi ce l’hanno sotto al naso MA non allungano la mano per prenderla.
cosa succede a costoro? Semplice hanno PAURA (inconscia) di ciò che potrà succedere se ottengono davvero il risultato sperato e non fanno il passo oltre. Si fermano di qua dalla riva guardando la vita che desiderano da lontano. Si richiudono in se stessi per poi maledire il percorso fatto fino ad allora. Creano così ancora più confusione e sofferenza, rispetto a quella che si sarebbe generata se avessero compiuto quel passo. Mi riferisco a cambiamenti importanti che attiriamo nella nostra vita: nuove relazioni, un nuovo lavoro, un’opportunità di crescita, più denaro.
Quindi vale il detto: “Chiedi e ti sarà dato..se sei pronto a ricevere”. Se ritieni di non essere pronto ora ma ciò che vuoi ottenere fa cantare il tuo cuore, il mio consiglio è di non abbandonare del tutto quella strada, fermati, riprendi fiato e forze ma poi muoviti e riprendi il cammino.
La paura deve diventare un’alleata e va usata a tuo vantaggio e non per farti scoraggiare e desistere. Serve a volte per prenderti una pausa rigenerante per poi prendere la rincorsa e superare questo fiume che ti separa da ciò che vuoi. Scoprirai che se vuoti il fiume, le due rive non sono separate ma unite dal fondo.
Quindi, ricorda: tutto succede nel momento in cui sei pronto e Dio (o se vuoi l’Universo, la vita) ci danno sempre prove che possiamo superare.
In verità, La Legge di Attrazione funziona sempre…soprattutto per ciò che temiamo e di cui abbiamo paura. Converrebbe imparare a usarla anche al positivo per raggiungere il benessere. Questo si ottiene stando attenti a non saltare i passaggi e aprendoci a ciò che la vita ci sta dando ed esserne grati.

Con pace e amore

Laura alghisi

MI PIACEREBBE …MA NON HO TEMPO!

20131021-092527.jpg

Quante persone che conoscete usano questa frase? O forse voi stessi l’avete usata in diverse occasioni per rifiutare una proposta, per rinunciare a praticare la vostra passione, per mettere il vostro sogno nel cassetto.
Questa espressione è un “nonsense” perché tutti abbiamo 24 ore a disposizione da vivere, ma spesso oltre al lavoro e alle necessità come : dormire, mangiare, l’igiene, spostamenti vari, vi occupate di attività dispersive. Non avete mai pensato di fare per gioco il conteggio delle ore che passate davanti alla tv o a internet, al telefono piuttosto che leggere un libro per ampliare la propria cultura, fare una passeggiata per prendervi cura del vostro corpo, dipingere, creare, scrivere, meditare, fare bricolage o quell’attività che vi appassiona e che da tempo avete accantonato? Fatelo e vi renderete conto di quanto tempo sprecate.
Vi svelo un segreto: sapete come fanno le persone di successo? Mettono loro stesse in primo piano senza però dimenticarsi di tutte le incombenze. “Ma come fanno senza moltiplicare il tempo?”direte voi. “Le giornate volano e non ho mai tempo per me”.
Esiste una parola chiamata :metodo.
Per esempio iniziate la settimana con una programmazione . Inserite nell’agenda degli appuntamenti (che vi consiglio caldamente di iniziare a tenere se già non lo fate) gli impegni con voi stessi il tal giorno alla tal ora, e imponetevi di rispettare l’appuntamento come fareste con un’altra persona.
Non è educato far aspettare gli altri, dimenticare gli appuntamenti o peggio cancellarli all’ultimo minuto, vero?
Per esempio se avete la passione di dipingere. Iniziate a fissare l’impegno per andare a comprare il materiale necessario e poi fissate un momento della settimana in cui avete svolto le faccende necessarie e piuttosto che accendere la tv, prendetevi l’impegno di mettervi davanti alla tela.
Poi, ci suggerisco di programmare la giornata e, se non vi piace l’idea di farlo sempre, approfittate dei periodi particolarmente intensi per farlo, così avrete delle buone motivazioni che vi spingono.
La sera decidete 6 priorità per il giorno dopo, non una di più e non una di meno e ora per ora scrivete il programma del giorno dopo, e via così ogni sera. All’inizio costa fatica perché non siete abituati a farlo, e magari cercherete mille scuse per evitare questo che vi prende ben 10 minuti della vostra serata!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: